Mudfossils: le origini delle montagne tra antichi giganti e nefilim

Alla fine del XVIII secolo, la foschia della fantasia e del misticismo che tendevano ad oscurare la vera natura della Terra iniziò ad essere spazzata via…
Tutti noi sappiamo più o meno che le rocce hanno origini diverse.
Alcuni strati rocciosi, contenenti resti fossili chiaramente identificabili di pesci e altre forme di vita animale e vegetale si sono originariamente formati nell’oceano.


L’Orma dei Giganti
Gli dei e la preistoria dell’umanità
Valeriano Cardelli

Compralo su il Giardino dei Libri

Alcune rocce un tempo erano colate laviche o letti di cenere gettati da antichi vulcani; altri sono porzioni di grandi masse di roccia una volta fusa che si sono raffreddate molto lentamente molto al di sotto della superficie terrestre. Altre rocce sono state così trasformate dal calore e dalla pressione durante il sollevamento e la deformazione della crosta terrestre nei periodi di formazione delle montagne che le loro caratteristiche originali sono state “cancellate”.

Dai risultati degli studi sull’origine dei vari tipi di rocce (petrologia), uniti a studi sulla stratificazione delle rocce (stratigrafia) e sull’evoluzione della vita (paleontologia), oggi i geologi ricostruiscono la sequenza di eventi che hanno modellato la superficie terrestre.

Scoperte Archeologiche non Autorizzate

Marco Pizzuti
Scoperte Archeologiche non Autorizzate
Oltre la verità ufficiale – antologia delle scoperte sotto censura, quando il potere nasconde il sapere
Il Punto d’Incontro
Voto medio su 60 recensioni: Da non perdere€ 15.90

In un’altra parte del mondo, la superficie terrestre si è abbassata ed è stata coperta dalle acque. Con l’affondamento della superficie terrestre, i sedimenti si sono depositati sul fondo dell’oceano.

Pyramids of Yonaguni Jima – Japan

Eventi ricorrenti come la costruzione di montagne e l’invasione delle acque, di cui le rocce stesse sono documenti, comprendono unità di tempo geologico anche se le date effettive degli eventi sono sconosciute. In confronto, la storia dell’umanità è organizzata in modo simile in unità di tempo relative. Parliamo di eventi umani come accaduti sia avanti che dopo Cristo. Le campate più brevi sono misurate dalle dinastie dell’antico Egitto o dai regni di re e regine in Europa. I geologi hanno fatto la stessa cosa con il tempo geologico dividendo la storia della Terra in larghi intervalli di ere basati sul carattere generale della vita che esisteva durante questi periodi e periodi più brevi basati in parte sulle prove di importanti disturbi della crosta terrestre.

Il fango può conservare quantità straordinarie se si accumula in un modo particolare. Deve stabilizzarsi in tempo, prima che il decadimento dissolva la carne ed i tendini che tengono insieme uno scheletro e prima che le ossa vengano separate, lavate via e rotte in frammenti. Man mano che più fango si deposita in strati sempre più spessi sul fondo, il corpo sottostante viene schiacciato. Il fango può essere così glutinoso da interrompere l’ossigeno e quindi qualche reliquia della carne potrebbe sopravvivere. Ma anche se ciò scompare del tutto, le squame e le ossa possono rimanere, e quando la pietra fangosa viene rimossa il corpo fossilizzato viene rivelato in grande dettaglio.


Legno Fossile – Pietre Burattate

Compralo su il Giardino dei Libri

L’accademia si riferisce a loro come fossili di corpi molli. Questo è ovviamente un termine molto limitante. È fondamentalmente dove si verifica un’infiltrazione e il materiale organico di una creatura morta viene sostituito con minerali a poco a poco lasciando una replica esatta della creatura. I fossili di fango, tuttavia, tengono conto di creature molto molto grandi, nonché di altri materiali, anche della tecnologia che in circostanze simili diventerebbero pietra.
Le condizioni ideali per il processo sono il fango in movimento molto molto lento. Questo fango mantiene in corso tutti i processi naturali di un corpo umano per esempio e consente ai tuoi organi di mantenere la loro forma.


Se questi si sono formati con mezzi caotici, non dovremmo davvero vedere queste caratteristiche uniformemente distanziate.

Parte della teoria dei “mud-fossils” (fossili di fango) è che l’uomo antico cercò queste carcasse su cui poter costruire perché avevano già una sorta di habitat favorevole intorno.


La premessa di base di tale teoria è che le rocce si formano principalmente da creature / organismi giganti pietrificati, fossilizzati e non da altre attività.

Le origini di Stonehenge hanno sconcertato gli storici per generazioni…

Gli archeologi ritengono che la struttura sia stata costruita dal 3000 a.C. al 2000 a.C. .
Ora alcuni ricercatori affermano che le enormi pietre sono in verità formate da parti del corpo di un gigante.

Roger Spurr, 70 anni, crede che le pietre siano le ossa di un gigante a cui si fa riferimento nella Bibbia e nel Libro di Enoch, un antico testo religioso ebraico.

Secondo il testo di Enoch, secondo la Bibbia e tanti altri testi religiosi e non, Dio mandò un diluvio circa 4.300 anni fa per distruggere i figli che erano diventati malvagi e corrotti.

Si dice che il diluvio abbia distrutto chiunque sulla Terra tranne Noè e quelli sull’Arca.

I figli di Dio sono descritti come angeli che si sono accoppiati con “figlie di uomini” ed erano conosciuti come Nefilim.

Il signor Spurr ha affermato in modo straordinario che l’acqua salata dell’inondazione si mescolò al fango per preservare perfettamente i corpi dei giganti, che erano creature strutturate come noi, ma alti fino a due miglia e mezzo.


I Giganti che Abitavano la Terra
Dieci o quindici milioni di anni fa i giganti abitavano la terra?
Denis Saurat

Compralo su il Giardino dei Libri

Le pietre a Stonehenge sono fatte di arenaria e rocce ignee conosciute come pietra blu.

In un video di YouTube discute di come una pietra dell’antico monumento chiamato pietra calcarea sia un “piede da gigante”.

Il signor Spurr, che vive nel Connecticut, negli Stati Uniti, afferma che i buchi nella pietra si trovano esattamente nello stesso punto in cui si trovano le arterie di un piede umano.

Pensa anche che la pietra abbia esattamente la stessa forma di un piede umano.
Ha studiato rocce in tutto il mondo che, secondo lui, sono formate dai resti dei giganti.

Ha descritto queste ossa conservate come “fango fossili” e ha affermato che molte rocce e massi sono in realtà i resti di giganti.

I mudfossils vengono creati attraverso un processo molto lungo. L’acqua salata elimina tutta la sostanza appiccicosa nel tessuto e pietrifica i resti di tessuto molle.

Il signor Spurr ha aggiunto che ci sono zone della pietra con scolorimento nella pietra che è in realtà sangue essiccato.

Ha detto che l’emoglobina – che si trova nei globuli rossi – si blocca quando la carne e il fango si solidificano e asciugano il sangue.

Ma afferma che se viene mescolato con acido il sangue “diventerà liquido” e si riverserebbe fuori dalle pietre di Stonehenge.

Ha detto che così facendo “riattiverebbe” il DNA del gigante e “potrebbe dirci di più sulla storia della Terra”.

Il signor Spurr condivide la sua ricerca sui giganti sulla sua pagina Facebook: Mudfossil University.

Sleeping Lady in Alaska

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: